Become a Patron!

    Finalmente! Una gara senza contatti ha permesso al nostro John Ray Tronza di avvicinarsi alla vetta della classifica. Da subito e per tutto il weekend JohnRay era sempre presente nella top ten, in una pista a lui sconosciuta, infatti non ci aveva mai corso prima.

    Niente allenamento per lui prima della gara, dato che abbiamo venduto il suo personale kart per finanziare alcune di queste gare. Per lui le ultime in questa difficilissima e competitiva categoria con 36 piloti al via, nel caso dell’evento di Lonato.

    JohnRay ha trovato subito il giusto feeling con la gommatissima pista di Lonato, tempio del karting internazionale. Qui hanno corso e vinto i nomi noti della Formula 1 e lui sogna di ripercorrerne le orme.

    E’ stato un crescendo di emozioni per JohnRay, sempre ottimista e più motivato che mai.

    Addirittura venerdi JohnRay ha stupito tutti i presenti dando un assaggio delle sue abilità di guida. Un acquazzone ha improvvisamente allagato la pista; sprovvisti di gomme Rain (il meteo non prevedeva pioggia) e per non rinunciare all’ultima sessione d’allenamento pomeridiano, abbiamo visto il nostro JohnRay entrare in pista con le gomme slick.

    Ci ha davvero stupiti vedere tutti con le rain andare fuoripista quasi ad ogni curva durante i primi giri, ma lui no. E’ stata un’ulteriore conferma del suo talento.

    Nonostante la totale assenza di grip riusciva a percorrere le curve con facilità e senza sbavature. E’ stato l’unico a rimanere in pista per tutta la sessione senza grossi problemi. Abbiamo visto alcune facce meravigliate quando al suo rientro si sono accorti di cosa era appena accaduto.

    Arriviamo finalmente al giorno della gara, quarta tappa del Campionato Easykart Trophy.

    In qualifica  JohnRay si piazza in P8, bene ma non benissimo visti i tempi che era già riuscito a fare. E’ difficile trovare spazio libero con trentasei piloti in pista, ma va bene. E’ comunque un buon piazzamento.

    Nella Sprint Race JohnRay è sempre impeccabile in partenza e recupera subito alcune posizioni nelle prime due curve. È proprio durante un sorpasso che un pilota più esperto lo tiene nella corsia esterna accompagnandolo sul cordolo in uscita curva. John perde alcune posizioni retrocedendo in P11.

    C’è tempo, è solo il primo giro, così inizia la sua rimonta e riesce a riportarsi in P9, ma partirà comunque P8 in Finale quale somma dei punti acquistiti nelle qualifiche e in gara 1. Quindi si ritorna al punto di partenza, speravamo di scalare la classifica invece è tutto da rifare.

    Anche nella finalissima JohnRay parte benissimo, ne approfitta e si infila di nuovo all’interno, portandosi subito in P5 alla prima curva, insieme al gruppo di testa. Ci siamo, si può lottare per il podio.

    Tutto bene, è carico e motivato, obiettivo è raggiungere la quarta posizione ma dopo alcuni giri il suo Kart perde potenza e lo vede costretto a seguire il gruppetto di testa e mantenere la sua posizione.

    John Ray chiude con un ottimo ottavo posto. Non male, anche se siamo consapevoli che può ambire al podio che speriamo non tarderà ad arrivare.

    Ora prepariamoci per la prossima gara, ci vediamo a Castelletto di Branduzzo nel circuito internazionale 7 Laghi. Pista che John conosce bene, ci aveva corso la Finale Internazionale nel 2021. Vedremo se l’esperienza maturata in questo meraviglioso circuito lo aiuterà magari a vincere la sua prima gara Easykart.

    Photo by Easykart Italy